L'ennesimo blog, ma che strano.

Buon pomeriggio a tutti!

Qualcuno di voi penserà (ovviamente, chi mi conosce) qualcosa del tipo "No, Chiara...un altro blog?"...ebbene si!




Si tratta più che altro di un tentativo, espressione della volontà di realizzare un progetto multisfaccettato e che quindi unisca tutto ciò che mi piace: la scrittura, il makeup, la cucina e la fotografia...e perché no, magari a volte potrei proporvi delle riflessioni linguistiche sulla mia tesi di laurea (della quale, volontariamente, ho deciso ancora di non svelar nulla...pazientate).

In pratica ecco in cosa potreste imbattervi giungendo qui:

  • Recensioni e riflessioni sugli acquisti di prodotti cosmetici,
  • Ricette,
  • Photoshoots abbastanza vaneggiati,
  • Le mie elucubrazioni mentali,
  • Ecc... (io mi preoccuperei, fossi in voi, di questo eccetera).
Claire Louise Oxford...perché? Chi mi conosce, lo sa...per chi non mi conoscesse, esplico subito: Claire è il mio nome tradotto in francese (lingua che recentemente sto cominciando di apprendere), Louise (da pronunciare Luìs e non Lùis) è il nome della mia reflex, una Canon 500D...e Oxford? Beh, suonava figo.

Detto ciò vi saluto e vi do appuntamento al prossimo articolo (sperando si riveli essere qualcosa di concreto).








About Claire Louise Oxford

PELLE: mista (grassa sulla zona T, secca ai lati del naso e normale/sensibile sul resto del viso) con problemi di pori dilatati.
INCARNATO: chiaro con sottotono neutro-caldo.
CAPELLI: castani ramati, mossi, normali alla radice e secchi sulle punte.
OCCHI: castani chiari con venature nocciola e verdi.

CONVERSATION

0 commenti:

Posta un commento

Mi fa sempre piacere trovare una traccia del vostro passaggio qui!
Lasciami tranquillamente la tua opinione personale sui prodotti di cui parlo, il confronto è sempre gradito purché nei limiti della buona educazione.

Non cancello i commenti di spam (anche se mi infastidiscono e non poco) ma non pratico il sub4sub. Quando il tempo non mi manca, passo però a dare un'occhiata ai vostri blog.

Back
to top