[Review] Creamy Color Star n. 01 'Black night', ombretto in crema di Astra Makeup

12/29/2012

Chi mi segue da più tempo sa che tra le mie più folli manie capeggia, ultimamente, quella per gli ombretti in crema. Per questo quando ho visto, prima in anteprima e poi in negozio, la nuova collezione Astra Makeup Golden Star Collection non ho potuto resistere all'idea di accaparrarmi i due Creamy Color Star. Oggi vi parlerò del n. 01 Black Night, una terrificante delusione.


Il sito o la confezione non ne danno alcuna descrizione, pertanto vi illustrerò io, brevemente, le sue caratteristiche.


Informazioni tecniche


Il packaging è molto essenziale: confanetto in plastica di forma quadrata, nero alla base e trasparente sul coperchio. Su quest'ultimo sono riportati il nome del prodotto, quello del brand e quello della collezione in color oro.


Sul retro un'etichetta riporta varie informazioni tecniche tra cui l'inci.

Il prodotto è Made in Italy, pao 6 mesi, quantità non riportata. Il prezzo è di € 3,50.


Ci troviamo di fronte ad un ombretto cremoso in cialda. La nuance in questione è un nero ricco di microglitter argento.


All'apparenza, e ribadisco all'apparenza, ricorda moltissimo il noto ombretto Mirifique di Chanel ma, in realtà, una volta steso non risulta altrettanto intenso e quel che è peggio non asciuga e quindi non aderisce alla palpebra, andando a finire nelle pieghette.

Non ho trovato soluzione a tale problema, nonostante numerosi tentativi: ho provato ad applicarlo da solo, con un primer in crema, con una base in cipria, con a base un ombretto nero in crema a lunga tenuta ed ho notato, con non poco disappunto, un fenomeno alquanto negativo: il prodotto trascina con se nelle pieghette qualunque altro cosmetico gli mettiate a base.

Questi comunque sono gli swatches.



La mia esperienza personale


Appena effettuato l'acquisto, l'entusiasmo era tanto: non potevo credere di aver trovato un ombretto tanto simile al noto Mirifique sopra citato. Invece, già al primo utilizzo (dopo pochi minuti) ho capito che mi trovavo di fronte ad un prodotto scadente.

Probabilmente mi ero creata troppe aspettative in quanto pensavo potesse essere qualitativamente buono almeno quanto gli ombretti Soul colour di questo stesso brand, ma mai fu fatta constatazione più sbagliata.

Bocciato, inevitabilmente.


Scheda tecnica


Nome prodotto: Creamy Color Star n. 01 'Black night'
Brand: Astra Makeup
Tipo di prodotto: ombretto in crema
Prezzo: € 3,50
Quantità: n.p.
Pao: 6 mesi
Reperibilità: rivenditori Astra maggiormente riforniti - clicca qui

pro: nuance, finish, prezzo
contro: va nelle pieghette, reperibilità

Voto: 4/10


You Might Also Like

15 commenti

  1. Peccato! la nuance è molto bella e vista la prova sulla mano lo avrei comprato se non fosse per i difetti che ne elenchi in seguito. Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, sono d'accordo! per fortuna non ho speso un capitale.

      Elimina
  2. Menomale che non l'ho preso va...mi ispira il kajal e l'eyeliner in glitter. Se riesco li riesco a trovare, vorrei prenderli *-*

    RispondiElimina
  3. che delusione, peccato! il colore era stupendo *.*

    RispondiElimina
  4. Peccato davvero, perchè quando avevo visto la foto sulla rubrica delle chiacchiere cosmetiche credevo che avessi trovato il dupe di Mirifique low cost :(
    Un bacio,
    Cry

    RispondiElimina
  5. peccato, il colore è davvero bello ma deludente

    RispondiElimina
  6. ma che peccato.... il colore è l'ottava meraviglia del mondo >___< che nervoso quando poi scadono per cose così stupide!!!!! uffa!

    RispondiElimina
  7. Io ho acquistato solo il verde...una mezza delusione il fatto che appena applicato sulla palpebra scompare, mentre in cialda sembra bellissimo! Ma non posso ancora parlare di pieghette perché non l'ho provato come si deve...vedremo!

    RispondiElimina
  8. Gli swatches sono bellissimi, ma avevo letto di questi problemi di asciugatura e non l'ho preso.

    RispondiElimina
  9. Okay,posso dirlo,L'ho PROVATO!
    Come te mi ci sono trovato male,non è che questa linea dell'astra sia qualcosa di geniale e entusiasmante,non mi ha convinto.
    Ciao Chiara ^.^
    Questo è il mio blog http://thebunnyshows.blogspot.it ,non vedo l'ora di iniziare a fare le vere recensioni,ne sto preparando una ^.^ Il primo post è più una prova per vedere se ero ancora "capace" diciamo ^.^

    RispondiElimina
  10. che peccato!! Temo che la stessa delusione te l'abbia riservata quello verde... o no? Io non riesco a trovare Astra nella mia zona (ci sono un paio di rivenditori ma i prodotti sono tenuti male e sembrano anche vecchi!) ma questo ombretto, in verde, l'avrei preso se l'avessi trovato! Quindi la tua review è stata illuminante, grazie!

    RispondiElimina
  11. Io l'ho provato e usato tantissimo in questo periodo delle feste e a me non ha dato assolutamente questo problema, mi dura tanto, non trascina colore e non va nelle pieghe, certo non è un nero intenso ma più un grigio.
    I problemi che tu hai elencato io li ho avuto con il verde purtroppo, infatti io ho preso prima il nero e mi ci sono trovata una bomba, ho deciso di prendere quel bel verde e il colore è rimasto solo sull'attaccatura delle ciglia e poco sulla palpebra mobile il resto era tutto nella piega e sbiadito.
    Penso che forse con il nero io sia stat fortunata ;)

    RispondiElimina
  12. Che peccato, è così bello lo swatch :(

    RispondiElimina

Mi fa sempre piacere trovare una traccia del vostro passaggio qui!
Lasciami tranquillamente la tua opinione personale sui prodotti di cui parlo, il confronto è sempre gradito purché nei limiti della buona educazione.

Non cancello i commenti di spam (anche se mi infastidiscono e non poco) ma non pratico il sub4sub. Quando il tempo non mi manca, passo però a dare un'occhiata ai vostri blog.

Iscriviti alla Newsletter

FACEBOOK

Disclaimer

Disclaimer | Media Kit | Cookies e Informativa sulla privacy

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»