[Chiacchiere cosmetiche] L'esperienza Laura Mercier

10/25/2013

Quelle/i di voi che seguono la mia pagina facebook sanno che mercoledì scorso ho avuto la fortunatissima possibilità di ricevere un invito per andare allo stand di Laura Mercier c/o il punto vendita Coin di Mestre per ammirare e conoscere i loro prodotti.

So che, probabilmente, vi ho fatto una testa tanta a riguardo, però l'entusiasmo ha avuto il sopravvento: purtroppo appartengo alla categorie "Blogger poverelle che certi brand, forse, non potranno mai permetterseli" per cui avere la possibilità di provare su pelle prodotti di questo calibro non può essere che motivo di euforia per me.

Anticipo che non ho avuto modo di fare foto: come ben sapete in certi posti pubblici (quali, per esempio, i centri commerciali) è vietato categoricamente effettuare scatti fotografici per motivi di privacy. Avrei dovuto chiedere quattrocentomila permessi ma non avevo moltissimo tempo a disposizione...tempo che ho preferito, e so appoggerete questa scelta, spendere per apprendere la filosofia del brand e ciò che propone. In fin dei conti ero li per quello. Altre mie colleghe, per esempio DramaNMakeup, hanno fatto un lavoro migliore del mio e vi invito ad andare a leggere i loro articoli.

Detto ciò, cominciamo.


Ad accogliermi presso il loro corner c'era Angela, giovane e carinissima makeup artist che ha realizzato su di me un trucco perfetto per l'occasione che mi avrebbe attesa nel pomeriggio: un colloquio di lavoro.

Come molte di voi sapranno, quello che è il punto di forza del brand è la Flawless Skin: in altre parole, quella che viene definita la Laura's Flawless Philosophy mira a perseguire come obiettivo l'ottenimento di un incarnato perfetto, privo di qualunque imperfezione ma che risulti, ad ogni modo, estremamente naturale.

Angela ha cominciato detergendo il mio viso con l'Oil Free Foaming One-Step Cleanser, una soffice e leggerissima mousse. Avevo, infatti, prima di uscire di caso indossato un leggero velo di crema idratante che siamo così andate a rimuovere con l'ausilio di un batuffolo di cotone.


Angela ha poi proceduto all'applicazione della Tone Perfecting Crème, una crema idratante utile a restituire alla pelle luminosità, morbidezza ed elasticità; per far ciò Angela ha preso davvero pochissima crema, l'ha distribuita sfregando tra loro i polpastrelli e ha proceduto alla sua stesura picchiettandola leggermente anzitutto sui contorni del viso e poi sulla zona centrale. Mi ha spiegato che quando si ha a che fare con un prodotto così buono ed efficace ne basta davvero pochissimo. L'applicazione con i polpastrelli, invece, è utile a far assorbire al meglio il prodotto. 
Sul contorno occhi, poi, mi sono stati applicati due prodotti: la Tone Perfecting Eye Gel Crème e il Repair Eye Serum, la prima perfetta per ridurre l'aspetto delle occhiaie e dei gonfiori, il secondo nato per stimolare e ringiovanire nell'immediato il contorno occhi grazie ad un'azione quasi istantanea degli elementi che lo compongono.


Lo step successivo riguarda la realizzazione del makeup viso: Angela ha iniziato stendendo un primer su tutto il viso, picchiettandolo esattamente come ha fatto con la Tone Perfecting Crème. Quello scelto per l'occasione è stato il Foundation Primer - Oil free, una base specifica per le pelli grasse, sensibile e acneiche che assicura una finitura semi-matt e un make-up long lasting.
Per il fondotinta, Angela ha optato per il Silk Creme Foundation nella tonalità Rose Ivory. Questo prodotto pur possedendo una formula fortemente pigmentata non crea l'orrendo effetto mascherone ma, anzi, rimane molto naturale sulla pelle.
Cosa di cui già ero a conoscenza ma che Angela, ovviamente, mi ha ribadito, è il fatto che non serve fare 15 strati di fondotinta: le imperfezioni che, eventualmente, rimangono evidenti dopo la sua applicazione vanno coperte con un correttore. Ragazze: Laura Mercier ha nella gamma dei Signori Correttori, sono rimasta sbalorditissima. 

Per quanto riguarda le imperfezioni vere e proprie, quindi brufoletti e rossori, mi è stato applicato il Secret Camouflage nella colorazione più chiara presente in linea, la SC-1. La peculiarità di questo prodotto, famosissimo nel mondo beauty, sta nella conformazione in due cialde - una più chiara e una più scura - i cui colori possono essere miscelati assieme per dar vita, di volta in volta, ad una tonalità differente ed adeguata al tipo di incarnato su cui si va a lavorare. Grazie a lui i brufoli che invadevano il mio viso si sono volatilizzati. Come per gli altri prodotti, anche in questo caso basta pochissimo prodotto per procedere alla stesura: per farvi capire, Angela ha preso una palettina di plastica e ne ha prelevato una puntina, l'ha appoggiata sul dorso della mano e ha iniziato a lavorarla con il pennello per scaldare il prodotto. Trattandosi di un correttore ad alta pigmentazione, posso assicurarvi io stessa che non serve esagerare. Della serie "Ne compro uno e ce l'ho per tutta la vita".
Per quanto, invece, riguarda la correzione delle occhiaie, i prodotti utilizzati sono stati due. 

In primis l'Under Eye Perfector nella tonalità Mauve/Rose, una crema che aiuta a nascondere anche le zone più scure del viso. Appena applicata ho pensato "Oddio, ora le occhiaie si vedono ancor di più": Angela, invece, mi ha spiegato che l'Under Eye Perfector funge un po' da base per il correttore e lo aiuta nella sua funzione.

Dopo di esso, allora, abbiamo applicato il Secret Concealer nella tonalità 01, un correttore dalla texture ricca e morbida progettato in modo da coprire le occhiaie e tutte le ipercromie presenti sul viso. Grazie a lui, le mie occhiaie sono scomparse (ero incredula, sul serio).
 
Per dare un primo fissaggio al trucco viso, con un pennello da cipria mi è stato applicato un velo di Mineral Powder nella tonalità Tender Rose.
Prima di passare alla realizzazione del make-up occhi, abbiamo applicato sulle labbra il Lip Silk di Laura Mercier, un balsamo labbra che rimuove la secchezza e dona morbidezza e idratazione. Abbiamo proceduto ad una sua applicazione anticipata in modo che avesse tutto il tempo per assorbirsi.
Passando al trucco occhi, anzitutto Angela ha applicato un primer su tutta la palpebra e nella fattispecie l'Eye Basics nella tonalità Linen.
Poi è arrivato il momento del prodotto che, dopo i correttori, era quello che mi incuriosiva maggiormente: i matitoni ombretto Caviar Stick Eye Colour nelle tonalità Sea Sheel e Sand Glow. Il primo mi è stato applicato sulla palpebra da metà occhio sino all'angolo interno, il secondo sulla metà dell'occhio esterna. Il confine tra i due colori è stato ben sfumato con un pennello, in modo da evitare antiestetici stacchi cromatici.


Al posto di un comune eyeliner nero, troppo intenso per un occasione quale un colloquio di lavoro, abbiamo deciso di optare per una matita grigia, la Kohl Eye Pencil nella colorazione Stormy Grey che, dopo aver steso, Angela ha sfumato per bene. Per illuminare, invece, la zona della palpebra fissa e mobile e dare più brio al trucco, abbiamo applicato il Baked Eye Colour nella nuance Ballet Pink.

 
Per dare definizione allo sguardo, Angela ha utilizzato il Faux Lash Mascara per donare alle ciglia un effetto drammatico ma non eccessivo e un ombretto nero, il Matte Eye Colour nella tonalità Noir, applicato sulla rima inferiore procedendo dall'esterno dell'occhio sino a metà. Se avesse tracciato una linea sino all'angolo interno avrebbe chiuso lo sguardo invece di aprirlo.
 
Fondamentale, poi, dar definizione e giusta forma e simmetria alle sopracciglia: per farlo è stata utilizzata la Eye Brow Pencil nella tonalità Soft Brunette. L'effetto che ho ottenuto era davvero molto naturale.


Terminato il trucco occhi, siamo passate all'ultimo step: il completamento del trucco viso e il trucco labbra. Abbiamo, infatti, applicato il blush Second Skin Cheek nella colorazione Orange Blossom, uno stupendo rosa salmone che sul mio incarnato stava divinamente. 
Per le labbra si è deciso di optare per un gloss ad effetto volume immediato, il Lip Plumper nella colorazione Bronzed Berry. Infine, per fissare il tutto, Angela ha steso un velo di Mineral Finishing Powder nella colorazione 02.


Devo ammetterlo: è stata davvero un'esperienza splendida che oserei definire mistica! Adoro essere truccata e, credetemi, essere truccata da una makeup artist è davvero tutta un'altra storia. Il mio make-up è durato molto tranquillamente sino a sera dalle 11:00 del mattino (a parte per quanto riguarda il gloss). Nessun ombretto nelle pieghette, nessuna chiazza di fondo qua e la. Insomma...prodotti fantastici, non c'è che dire. Sicuramente valgono il prezzo che hanno!

Quando potrò permettermelo, credo proprio acquisterò il Secret Camouflage perché è davvero una bomba!

Colgo l'occasione per ringraziare Laura Mercier e nello specifico Angela che è stata davvero molto carina e disponibile!



You Might Also Like

16 commenti

  1. Son troppo contenta che sia stata una bella esperienza anche per te Claire <3 Sono davvero prodotti stupendi, anche a me la base è durata una vita! bacioni <3

    RispondiElimina
  2. che esperienza meravigliosa *_* da me mai che fanno cose del genere -.-''''

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo dipenda dal fatto che Laura Mercier è arrivata da poco e in poche selezionatissime coin :(

      Elimina
  3. Che bello, sono felice per te! Deve essere stata un'esperienza che ti rimarrà per sempre impressa e poi avere il privilegio di farsi truccare da una mua non succede tutti i giorni ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, è stato proprio bello scoprire questi fantastici prodotti *-*

      Elimina
  4. Contentissima per te tesoro! Chissà com'eri bellaaa

    RispondiElimina
  5. Che meravgliososa esperienza! Putroppo nella mia città non ho ancora visto cose di questo genere, sob :( <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se hai una coin vicina forse prima o poi Laura Mercier arriverà anche li

      Elimina
  6. Mi sarebbe piaciuto esserci :) Mi sa che devo programmare un viaggetto dalle tue parti...così visito nuovamente la bella Venezia... un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh! Guarda che se vieni devi avvisarmi!

      Elimina
  7. Ciao !! anche io sono stata a Mestre, da Angela presso il punto Laura Mercier. Che bei capelli marroni lunghi scuri che ha Angela!! anche a me ha fatto un trucco davvero bello. peccato che anche io non ho potuto fare foto:( cmq ricomprero' sicuramente la Mineral powder !! cipria setosissima) anche su di me ha utlizzato la storm grey. ps: Angela ha un'ottima filosofia, per essere eleganti bisogna essere semplici. hai visto, lei di solito utilizza la matita nera a mo' di eyeliner...e poco altro... Sei passata anche dal punto Inglot?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ma pure tu allora hai avuto il mio problema! E che cacchio, secondo me è un problema che hanno proprio li a Le Barche: son dei rompi bolas!!! Comunque confermo, Angela è carinissima! Non sono passata da Inglot perché temevo avrei fatto danni ahahahahaahaha!

      Elimina
  8. Come hai ragione nel definirla un'esperienza mistica, lo è stato anche per me...davvero bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si..è meraviglioso farsi truccare...con i loro prodotti poi *-*

      Elimina

Mi fa sempre piacere trovare una traccia del vostro passaggio qui!
Lasciami tranquillamente la tua opinione personale sui prodotti di cui parlo, il confronto è sempre gradito purché nei limiti della buona educazione.

Non cancello i commenti di spam (anche se mi infastidiscono e non poco) ma non pratico il sub4sub. Quando il tempo non mi manca, passo però a dare un'occhiata ai vostri blog.

Iscriviti alla Newsletter

FACEBOOK

Disclaimer

Disclaimer | Media Kit | Cookies e Informativa sulla privacy

«Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»