Prodotti riesumati del periodo | Chiacchiere Cosmetiche

Non so più come scusarmi per le mie eterne assenze. Lo ammetto, un po' me ne vergogno, però il lavoro mi assorbe ogni giorno di più e scrivere sul blog è diventato praticamente impossibile. Non oggi però, oggi mi sono voluta ritagliare qualche istante per parlarvi dei Prodotti riesumati del periodo. Si tratta per lo più di prodotti che in passato non mi avevano convinta del tutto ma che, ripescati di recente dal cassetto, ho iniziato a guardare sotto un'altra luce.



Nabla Cosmetics Créme Shadow in "Morning Glory" (€11,50)*: partiamo da un presupposto, e cioè che negli ultimi mesi - complice anche il fatto di lavorare da casa - non mi sono quasi mai truccata. Dire che negli ultimi novanta giorni mi sono truccata una ventina di volte significa fare una stima ottimistica, approssimativamente corretta ma pur sempre ottimistica. Detto ciò, quelle poche volte in cui ho deciso di schiaffarmi qualcosa in faccia, quantomeno per rendermi presentabile ai miei clienti, Morning Glory si è rivelato essere un alleato fidato. Riesumato grazie a Catia che mi ha chiesto come mi ci trovassi (temendo si potesse comportare come Underpainting, del quale io però non sono in possesso), devo dire che su di me fa la sua porca figura come quasi tutti gli ombretti della linea Créme Shadow. La stesura è buona, la durata anche, ma l'importante è non eccedere con le quantità. Dona omogeneità alla palpebra ma, sulla sottoscritta, si fonde con la pelle diventando pressoché indistinguibile da essa. Insomma, una base per ombretti validissima, ma anche usato da solo (quando per esempio ho le palpebre arrossate e piene di discromie) sta diventando un prodotto irrinunciabile. 

Lo ricomprerò una volta terminato? Sicuramente sì.

Clarins Ombre Matte in "02 Nude Pink" (€19,50)**: ho voluto un sacco quest'ombretto e mi è stato regalato dalla mia migliore amica due Natali o due compleanni fa. Non ricordo di preciso. Fatto sta che sino a un mese fa l'ho usato davvero pochissimo. Si tratta di un ombretto nude, leggermente rosato ma preponderantemente neutro. Usato da solo non dice molto, ma applicato come top coat su Morning Glory per schiarire la palpebra (per la serie "Sì, mi sono truccata, si vede?") merita davvero. Ultimamente il mio "trucco da tutti i giorni" (= trucco veloce che faccio quando un* cliente mi chiama e mi chiede di correre lì) è realizzato appunto con Morning Glory, Nude Pink, Fossil di Nabla nella piega palpebrale, un filo di eyeliner nero e tre chili di mascara. Fine. Pratico, veloce (a meno che non sbavi eyeliner o mascara, in quel caso sono sempre cavoli amari) e abbastanza d'effetto. 

Lo ricomprerò una volta terminato? Probabilmente no, ho ombretti molto simili e meno costosi.

Essence All About Matt! Correttore Viso in "20 Matt Nude" (€2,49): scrivendo questo articolo ho scoperto che questa particolare referenza è uscita dal commercio. Mannaggia. Vi parlo un po' di lui. In passato ho adorato e strausato questo correttore, dico sul serio, perché adatto sia a correggere le occhiaie (in quanto in esso è presente una leggera componente pescata) ma anche le imperfezioni sul resto del viso. L'ho apprezzato al punto da ricomprarlo, per intenderci, solo che poi ho scoperto le prodezze del Liquid Camouflage di Catrice, e questo di Essence è finito nel dimenticatoio. Ora, terminata la seconda confezione di quello Catrice (e non avendolo più trovato in negozio), ho ripescato questo correttore e, devo ammetterlo, ci stiamo innamorando di nuovo. Sia chiaro, il Liquid Camouflage rimane imbattibile (lo trovo addirittura migliore del Double Wear di Estee Lauder), però in mancanza d'esso devo ammettere che funge da valido sostituto. Opacizza, si fissa per bene (anche se io comunque ad una passata di cipria non rinuncio) e maschera doverosamente le occhiaie da medie a chiare (per quelle più scure non basta, ne so qualcosa). Se devo trovargli una pecca, riguarda il packaging (tubetto spremibile dotato di beccuccio per la fuoriuscita del correttore), che trovo mi porti a sprecare parecchio prodotto.

Lo ricomprerò una volta terminato? Probabilmente no, ma non lo escluderei a prescindere. Il Liquid Camouflage di Catrice è decisamente migliore. Inoltre la tonalità "20 Matt Nude" non è più in vendita, perciò dubito lo comprerei in una colorazione diversa.

Kiko Milano Eyebrow Marker in "03 Bionde fragola e rosse" (€5,90): il pacco della vita, ma anche la riscoperta più piacevole del periodo; voglio parlarvi bene di lui, per farvi capire cosa intendo. L'ho acquistato, credo, più di un anno fa. Si tratta di un pennarello effetto tattoo per sopracciglia, che in negozio mi aveva gasata tantissimo. L'avevo provato nel punto vendita, mi era piaciuto molto per il suo tratto deciso ma molto naturale. Il pensiero di indossarlo, la mattina dopo, mi gasava da morire. Poi, però, l'amara scoperta: quello acquistato non scriveva, o meglio scriveva per qualche millimetro per poi diventare invisibile; lo tenni per giorni a testa in giù, pensando di aver sbagliato qualcosa in merito (l'avevo tenuto disteso durante la notte, ebbene sì), ma la situazione non cambiava. Lo applicavo, scriveva per qualche millimetro, poi il nulla cosmico. L'ho abbandonato in un cassetto nella speranza si rivelasse biodegradabile e si eliminasse da solo dalla faccia della terra. Qualche settimana fa, però, Elisa di Su un filo di eyeliner mi racconta di averlo comprato, descrivendo problematiche simili a quelle da me riscontrate. Chiedendo spiegazioni in negozio, le dicono di agitarlo prima dell'utilizzo e di agitarlo nuovamente ogni volta che la pigmentazione del tratto andasse scemando. Sorpresa delle sorprese...l'indicazione è risultata veritiera! Mi raccomando però. sbattetelo con moderazione o rischierete il prodotto fuoriesca in maniera incontrollata. Ho iniziato ad utilizzarlo con estrema felicità, l'effetto è naturale e, sì, anche se sbatterlo ogni volta che non scrive bene è un po' una rottura, per il prezzo che ha ne vale sicuramente la pena, anche perché dura praticamente tutto il giorno. Insomma, si tratta dell'alternativa migliore che ho al mio prediletto Browpot di Nabla nella tonalità Venus e, considerato il tempo che spesso impiego ad applicare quest'ultimo (trattandosì di un prodotto in crema richiede molta precisione), non mi spiace avere un prodotto "di riserva" per le situazioni che richiedono un trucco necessariamente veloce.

Lo ricomprerò una volta terminato? Sì, sì e ancora sì. Sguarattarlo mi rompe un po', ma per il risultato che si ottiene ne vale la pena.

Foreo Luna per pelli miste (€149,00)*: pensavo questo dispositivo non fosse più in vendita e fosse stato soppiantato dalla versione 2, invece mi sbagliavo. Per la rubrica "Chiara è una brutta persona e una blogger poco professionale", sappiate che l'azienda mi omaggiò del prodotto ben due Natali fa (forse addirittura tre, ma ricordo che eravamo sotto le feste) e io non ve ne ho mai parlato doverosamente. Inizio a farlo oggi e spero, a breve, di potervene scrivere una recensione stellare. Io non ho il Clarisonic, non so dirvi perciò quale dei due dispositivi sia il migliore, ma posso asserire con certezza che il dispositivo Luna di Foreo è un portento. Già dal primo utilizzo (o dal primo utilizzo dopo eoni ed eoni), la pelle risulta più liscia e pulita e i pori svuotati dal sebo e dalle impurità. Da quando ho ripreso a sfruttarlo mattina e sera ho addirittura abbandonato i miei amici fidati, i cerottini per la zona T di Nivea, perché quando li utilizzavo non toglievano nulla...perché non c'era nulla da togliere. Dopo tre settimane la mia pelle è migliorata in maniera esponenziale. Ho qualche imperfezione qua e la, ma nulla in confronto alla situazione precedente. Non ho idea del perché ogni volta finisca con l'abbandonare questo piccolo tesoro (ok, sì, è colpa della mia pigrizia), ma tutte le volte in cui ci ritroviamo è subito amore. Il costo è elevato, me ne rendo conto, ma se volete rendervi conto dell'efficacia di questo prodotto (o per capire se effettivamente possa fare per voi), vi consiglio di dare uno sguardo al Luna play (disponibile anche sul sito Profumerie Douglas) che al prezzo di €39,95 vi consente di testare il dispositivo (in formato mini) per circa 100 utilizzi (il dispositivo poi non è ricaricabile in alcun modo).

Lo ricomprerei se, per esempio, lo perdessi? Se avessi i soldi per una spesa simile decisamente sì. Provare per credere.


Ragazze mie, questi erano i prodotti riesumati del periodo. Capita anche a voi di abbandonare qualcosa, di riprenderlo in mano dopo molto tempo?



I prodotti segnalati da asterisco * mi sono stati inviati dalle rispettive aziende produttrici affinché li testassi per recensirli. Quelli segnalati da due asterischi **, invece, mi sono stati regalati. Ciò non influenza in questa o in altra sede il mio parere in merito.





About Claire Louise Oxford

PELLE: mista (grassa sulla zona T, secca ai lati del naso e normale/sensibile sul resto del viso) con problemi di pori dilatati.
INCARNATO: chiaro con sottotono neutro-caldo.
CAPELLI: castani ramati, mossi, normali alla radice e secchi sulle punte.
OCCHI: castani chiari con venature nocciola e verdi.

CONVERSATION

10 commenti:

  1. Ho quel correttore essence ma ancora devo capire se mi piace xD

    Mallory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In giro ho letto sia recensioni entusiastiche che negative, secondo me è il classico prodotto che o si ama o si odia ;)

      Elimina
  2. Ogni volta che leggo un prese positivo sul Foreo mi vien da piangere T_T A dicembre ne ho comprato uno identico al tuo (la vecchia versione trovata in sconto a 100 euro). Dopo due giorni di utilizzo hanno iniziato a comparire brufoli sul viso... mi è stato consigliato da varie persone di continuare a utilizzarlo perché in un primo momento può essere normale che compiano brufoli. Dopo un mese e mezzo mi son stufata e l'ho accantonato. Ho un po' di timore all'idea di riprovare, ho avuto più brufoli in quel mese e mezzo di utilizzo che negli ultimi dieci anni xD Mi chiedo cosa cavolo faccia il foreo alla mia pelle, non è acneica, non si irrita mai, è una normalissima pelle mista... :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo il tuo sia il tipico caso di "effetto rebound": in molte, moltissime l'hanno riscontrato anche col foreo. La situazione inizialmente sembra subire un drastico peggioramento (la pelle inizia a spurgare lo sporco), per poi iniziare il miglioramento. Ovvio che se la situazione perdura per tempi lunghi può esserci dietro qualche problematica, ma l'effetto rebound è sempre da mettere in preventivo ❤️

      Elimina
  3. Mi incuriosisce questo aspetto del foreo che ignoravo completamente! Aspetto al tua recensione stellare prima di acquistarlo in modo da essere preparata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, al foreo non avrei dato un centesimo. Lo vedi e pensi "Eh, sì, è un dispositivo in silicone che vibra, allora?". Invece è davvero efficace. Non ho idea se i prodotti della concorrenza più economici siano altrettanto validi, ma per me il foreo è un ottimo investimento.

      Elimina
  4. Ahahahah sono contenta ti sia stata utile! Anche a me piace molto e credo lo riprendere, anche se voglio provare pure io quelli di Nabla *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi ho fatto il macello shakerandolo. Ho macchiato tutte le piastrelle 😂

      Elimina
  5. figo il prodotto sopracciglia... mi hai fatto venir voglia di provarlo XD

    RispondiElimina
  6. Mi hai incuriosita con gli ombretti di NABLA e Clarins.
    Lo so...e me ne vergogno... ma... non avevo mai sentito parlare del Foreo!
    Devo informarmi accuratamente, anche perché ho letto su negli altri commenti che è un ottimo prodotto!
    Baci!

    RispondiElimina

Mi fa sempre piacere trovare una traccia del vostro passaggio qui!
Lasciami tranquillamente la tua opinione personale sui prodotti di cui parlo, il confronto è sempre gradito purché nei limiti della buona educazione.

Non cancello i commenti di spam (anche se mi infastidiscono e non poco) ma non pratico il sub4sub. Quando il tempo non mi manca, passo però a dare un'occhiata ai vostri blog.

Back
to top